Nel 2019 crescita quasi a zero, Italia ultima per occupazione in Europa

di VoceControCorrente

Ecco le previsioni della Commissione Europea.

Doccia fredda per il governo giallo-verde, nel momento di massima tensione fra i partiti di governo. Adesso a mettere in difficoltà l’esecutivo non solo la questione giustizia ma anche l’economia. Stamattina, infatti, sono state pubblicate le stime di crescita aggiornate, da parte della Commissione Europea.

Secondo i dati emersi, le previsioni relative al nostro paese sono state riviste al ribasso: la ripresa sarà del +0,1% nel 2019, mentre nel 2020 sarà del +0,7%. Numeri in positivo, troppo vicini allo zero e lontanissimi da quanto prospettava a fine 2018 il ministro dell’economa Giovanni Tria.

Non solo. Ma considerando la crescita del numero degli italiani iscritti alle liste del collocamento per richiedere il reddito di cittadinanza, un altro che va a peggiorare è quello dell’occupazione. L’Italia infatti risulta attualmente l’ultimo paese in Europa.

In conclusione, come sostenuto dal commissario Ue Pierre Moscovici “la crescita italiana è molto contenuta e ha incidenza su conti. La Commissione valuterà la conformità con il Patto nel pacchetto di primavera pubblicato a giugno, e terremo conto anche dei risultati 2018 così come del programma di riforme presentato il mese scorso”.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati