Politica

Nave Ong Eleonore, Salvini ha firmato il divieto di ingresso: ultimo atto da ministro (forse)

Salvini, Trenta e Toninelli hanno firmato il divietto di ingresso della nave Ong Eleonore. Il Viminale: «Ritrovata compattezza di governo».

Oggi, molto probabilmente, Matteo Salvini ha firmato il suo ultimo divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per una nave Ong.

Si tratta della Eleonore, battente bandiera tedesca, della ONG Lifeline che ieri – lunedì 26 agosto – ha riferito di aver soccorso 101 persone a bordo di un gommone che stava affondando al largo della Libia.

Dopo il ministro dell’interno, anche il ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, hanno firmato lo stesso divieto.

Il Viminale ne ha approfittato per parlare di «ritrovata compattezza del governo».

Su questa decisione è intervenuto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, per cui «la firma da parte dei Ministri Trenta e Toninelli dell’ennesimo atto illegale per impedire l’approdo in Italia di 100 naufraghi salvati dalla nave Eleonore è la conferma della subalternità culturale di una parte del Movimento 5 Stelle alla Lega».

Certo, sarà interessante capire come si muoverà l’imminente nuovo governo giallorosso sullo stesso tema.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close