Cronaca

Nave Eleonore dichiara “emergenza” e forza il divieto del governo italiano

La Eleonore, nave della ong tedesca Mission Lifeline, con oltre 100 migranti soccorsi a bordo, respinta nei giorni scorsi sia dall’Italia che da Malta, ha dichiarato lo stato di emergenza.

Di conseguenza, come riportato dall’Ansa, l’imbarcazione è entrata in acque italiane e si sta dirigendo verso il porto di Pozzallo, in Sicilia.

«La situazione pericolosa per la vita delle persone a bordo mi costringe a dirigere verso il porto più vicino», ha spiegato il capitano della Eleonore, Claus Peter Reisch.

A causa del sovraffollamento della nave diversi dei migranti soccorsi non possono ripararsi sotto i teloni, rimanendo così esposti in queste ore al forte temporale.

Matteo Salvini, ministro dell’Interno, ha dichiarato: «Leggi e confini vanno rispettati. Se qualcuno pensa di fregarsene senza conseguenze ha sbagliato di grosso e ha sbagliato ministro: faccio e farò di tutto per difendere l’Italia».

La Guardia di Finanza ha disposto successivamente il sequestro della nave. Poi, quindi, ci sarà lo sbarco dei migranti a bordo.

Intanto, proseguono gli approdi a Lampedusa: circa cento tunisini sono sbarcati a Cala Spugne, in maniera autonoma.

I migranti sono stati già bloccati dalle forze dell’ordine e stanno per essere accompagnati all’hotspot di contrada Imbriacola.

Leggi anche: Migranti, 64 sbarcati dalla Nave Jonio ma a bordo ce ne sono 34: “Non abbiamo più acqua”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close