Napoli, gaffe dell’orchestra: suonato lʼinno franchista davanti al re di Spagna

di VoceControCorrente

Il sovraintendente del teatro partenopeo si è scusato.

Piccolo incidente diplomatico al teatro “San Carlo” di Napoli, dove ieri sera si trovavano insieme l’ex re spagnolo Juan Carlos e il figlio re Felipe VI, accompagnati dal capo di Stato italiano Sergio Mattarella. Le tre autorità si trovavano nella città partenopea, in occasione dei lavori del Cotec Europa (un’organizzazione che lega l’Italia alla Spagna e al Portogallo).

Ma il clima di festa all’interno del teatro si è “gelato” improvvisamente a causa di una gaffe dell’orchestra. I musicisti infatti, volevano eseguire l’inno della corona spagnola per omaggiare gli illustri ospiti, ma – al contrario – è stata eseguita la versione del canto con le parole utilizzate durante la dittatura di Francisco Franco.

Un errore che ha lasciato comunque impassibili i sovrani iberici, ma che spazientito la diplomazia spagnola. Il sovraintendente del teatro “San Carlo” si è scusato con la famiglia reale di Spagna alla presenza del presidente Mattarella.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati