CronacaVeneto

Morte cerebale per la 14enne che ha avuto un infarto in classe

È stata dichiarata la morte celebrale della studentessa 14enne che due giorni fa, martedì 18 febbraio, è stata colpita da un infarto mentre si trovava in classe, nel liceo delle Scienze Sociali Duca D’Aosta a Padova.

La giovane era stata ricoverata presso l’Unità  di cura intensiva coronarica dell’Azienda ospedaliera di Padova, diretta dalla professoressa Luisa Cacciavillani. La procedura di legge in questi casi prevede un’attesa di almeno sei ore dalla prima valutazione di morte cerebrale, ovvero alle 14.00, da poco passate al momento della scrittura di quest’articolo.

Infatti, se le condizioni mediche dovessero permanere indentiche alla prima visita, ovvero l’assenza di attività cerebrale, la diagnosi sarà definitiva.

A.M., queste le iniziali dell’adolescente, ha avuto un malore nella prima ora di scuola di martedì e si è accasciata sul banco. I soccorsi sono scattati immediatamente ma, una volta trasferita in ospedale, è stato appurato che era stata colpita da una serie di arresti cardiocircolatori che l’hanno ridotta in fin di vita e per due giorni ha lottato in terapia intensiva.

LEGGI ANCHE: Allarme ‘sgambetto spaccatesta’, la challenge arriva anche in Italia.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close