Mirandola, dà fuoco alla sede dei vigili: 2 morti, arrestato nordafricano

di VoceControCorrente

Due persone morte, 17  intossicate: a Mirandola (Modena) un immigrato nordafricano ha dato fuoco alla sede dei vigili.

È avvenuto intorno alle 2:40 all’interno dei locali della sede dei vigili urbani dell’Area Nord, situata in via Roma 6 a Mirandola: un giovane immigrato nordafricano ha dato fuoco a tutto.

Il rogo è di origine dolosa e ha sprigionato molto fumo che, in breve tempo, ha invaso gli appartamenti presenti nella stessa palazzina dove si trova la sede dei vigili. Negli appartamenti risiedono diverse famiglie.

Per di più, le fiamme hanno provocato una violenta esplosione che ha coinvolto una abitazione situata al primo piano dello stabile. Il bilancio è di due morti, due feriti gravi e 17 intossicati.

A perdere la vita sono state una donna di 84 anni e la sua badante 74enne. Tra le persone in condizioni gravi c’èil marito dell’anziana deceduta.

I carabinieri hanno già arrestato l’immigrato, che è stato trovato in possesso di un accendino. A quanto pare il giovane era stato fermato nei giorni scorsi dalla polizia municipale e si è vendicato così.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati