Ministro Grillo: “Numero chiuso a medicina da abolire”

di VoceControCorrente

Il governo torna alla carica dopo le polemiche degli scorsi mesi.

Il sistema attuale “non  è più adeguato ai nostri tempi: troppi aspiranti medici rimasti fuori e un’età media degli specialisti eccessivamente elevata”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute Giulia Grillo, intervenuta stamattina a una manifestazione dei Nas, a Roma. L’esponente del governo giallo-verde ha risposto alle domande dei sindacati, preoccupati per la carenza di personale medico in Italia.

Abbiamo un numero chiuso nelle università che mi sono permessa di criticare e sono stata massacrata da una parte dell’opinione pubblica quando effettivamente c’è bisogno di rinnovamento dei medici, la cui età media è 54 anni e questo non è assolutamente possibile”.

Così, le parole della Grillo riaprono il dibattito su un tema particolarmente complicato, che già nello scorso autunno aveva generato una serie di polemiche. A novembre, infatti, una nota di palazzo Chigi aveva fatto intendere che il governo fosse a lavoro per il superamento dell’attuale sistema di selezione. Ma il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti aveva messo fin da subito le mani avanti: “Ci lavoreremo, ma occorrerà tempo”.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati