Lavoro

Ministero della Giustizia, concorso per diplomati: 616 assunzioni nei tribunali

I vincitori potranno lavorare negli uffici giudiziari di: Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Puglia e Calabria.

Pubblicato il bando di concorso del Ministero della Giustizia per 616 operatori giudiziari da assumere a tempo pieno e indeterminato presso i tribunali di numerose regioni d’Italia.

Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – Quarta serie speciale Concorsi – n° 80 dell’8 ottobre 2019.

I requisiti essenziali per partecipare al concorso sono: essere cittadino italiano o di un altro stato stato membro dell’Unione europea, essere maggiorenne, possedere almeno il diploma di scuola media inferiore (istruzione secondaria di primo grado), godere dei diritti civili e politici, idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni previste dal bando ed essere iscritti alle liste dei Centri per l’Impiego. Quest’ultimo requisito consente automaticamente la partecipazione alla procedura di selezione anche ai percettori del reddito di cittadinanza.

I 616 posti disponibili sono suddivisi tra gli uffici giudiziari delle seguenti regioni: Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Puglia e Calabria.

La selezione del concorso per Operatori giudiziari avverrà, da parte delle amministrazioni regionale del Ministero della Giustizia, mediante avviamento degli iscritti ai Centri per l’impiego, entro trenta giorni dalla pubblicazione del bando, di un numero di lavoratori pari al doppio dei posti da ricoprire.

Entro quarantacinque giorni dal ricevimento della richiesta, le competenti amministrazioni regionali procederanno alla selezione.

Le prove selettive consisteranno in un colloquio e in una prova pratica di idoneità allo svolgimento delle mansioni previste dal profilo professionale di Operatore giudiziario: riordino di fascicoli cartacei, nozioni di base nell’uso di computer e sistemi informatici come posta elettronica, programmi di videoscrittura e capacità di navigazione sulla rete internet.

Gabriele Giovanni Vernengo

Leggi anche: Parmalat cerca stagisti, come candidarsi.

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Back to top button
Close