Milano, clochard in carrozzina trovato morto

di Gabriele Giovanni Vernengo

Questa mattina un clochard è stato trovato morto su una carrozzina, coperto da un piumone, nei pressi della stazione metropolitana di Molino Dorino, (stazione della linea 1) nella periferia di Milano. Il corpo privo di vita è stato ritrovato e segnalato da alcuni passanti. Sul luogo sono intervenuti subito i sanitari del 118, i quali hanno prontamente avvertito gli agenti della Questura. Dell’uomo ancora non si conosce l’identità.

«Faccio un appello ai cittadini di Milano – ha affermato il sindaco Giuseppe Sala, in diretta radio durante una trasmissione di Rtl – noi abbiamo tanti posti letto ancora liberi nei nostri centri per i senzatetto. Chiedo quindi di invitare queste persone ad andare nei centri. Non possiamo obbligarli – ha detto in conclusione il sindaco – ma magari li convince di più un cittadino che un vigile in divisa».

«Lo conoscevamo perché in passato aveva avuto un cagnolino che era stato poi affidato ad una famiglia milanese togliendolo dalla strada – ha fatto sapere AIDA&A ONLUS (Associazione Italiana difesa animali e ambiente) – Nei mesi scorsi lo avevamo rivisto a Molino Dorino. Era su una carrozzina e non si muoveva ma viveva lì».

«Di fianco alla sua carrozzina – ha spiegato ancora Aidaa – aveva un giaciglio di fortuna all’aperto sotto il portico. Avevamo fatto un video dove denunciavamo la situazione, di un uomo, un disabile che non poteva certo vivere in quelle condizioni. Pare avessero cercato in molti di convincerlo ad andare in un dormitorio pubblico o in un ospedale, ma lui era rimasto lì sulla sua carrozzina, fino a quando stamattina non è stato ritrovato morto. Le cause della morte – continua Aidaa – quasi sicuramente sono da far risalire al primo freddo a Milano, a venti giorni dal Natale. In una città che si definisce all’avanguardia, questo non è accettabile».

Gabriele Giovanni Vernengo

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati