Cronaca

Matteo Bassetti: “Sono eterosessuale convinto, altro che icona gay”

A "Un giorno da pecora", l'infettivologo Matteo Bassetti commenta la notorietà che lo ha recentemente colpito

In un’intervista a “Un giorno da pecora”, su Rai Radio Uno, Matteo Bassetti, direttore della Clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha commentato la notorietà di cui è divenuto ultimamente oggetto, complici le apparizioni in tv.

Avance sui social, fan page dedicate e la fama che lo vorrebbe un’icona gay, al medico è stato chiesto di commentare la definizione di “Lady Gaga del Covid” recentemente affibbiatagli da Selvaggia Lucarelli.

“Preferisco non commentare, e poi non ho nemmeno mai ascoltato Lady Gaga – ha risposto -, io sono un gran tifoso dei ‘revival’…. Mi piacciono Gino Paoli, De André, tutta quella scuola…”

E quanto alla fama di icona gay: “Ma sono un eterosessuale convinto. Io in questo periodo sto cercando di esser quello che sono sempre stato: me stesso”.

Oggetto di avance continue sui suoi canali social e addirittura di pagine Facebook e Instagram a lui dedicate, il medico ha commentato anche questo aspetto: “Qualche avances è fisiologica, ma c’erano anche prima”.

In generale, al clamore mediatico che ai tempi della pandemia ha investito molti medici, Bassetti non pare per nulla interessato: “A me della popolarità interessa poco e ne farei a meno. Penso che in un momento come questo sia giusto che parlino le persone che i virus li hanno sempre trattati”.

 

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close