Economia

Manovra, prevista tassa anche sui filtri delle sigarette e le cartine

Nella bozza della Manovra è presente anche una tassa sui filtri delle sigarette e le cartine.

Nel dettaglio, le cartine, le cartine arrotolate senza tabacco e i filtri funzionali ad arrotolare le sigarette sono assoggettati ad imposta di consumo in misura pari a 0,005 euro il pezzo contenuto in ciascuna confezione destinata alla vendita al pubblico.

La nuova imposta sul consumo «è dovuta dal produttore o fornitore nazionale o dal rappresentante fiscale del produttore o fornitore estero all’atto della cessione dei prodotti alle rivendite», ovvero i tabaccai.

La bozza della manovra recepisce così la norma precedentemente inserita nel decreto legge fiscale collegato di un aumento di 5 euro al chilo dell’accisa minima sui tabacchi lavorati (sigarette, sigari, tabacchi).

Nessun intervento, invece, sulle sigarette elettroniche, come annunciato ieri dal vice ministro dell’Economia Laura Castelli.

Leggi anche: Abolito il super ticket, da settembre 2020 non lo pagherà più nessuno.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close