CronacaIn evidenzaLazio

Maestra si lancia dal quinto piano: aveva paura del Coronavirus

La 45enne, che viveva in uno stato d'ansia e paura, ha lasciato delle lettere di scuse ai familiari.

Terrorizzata dall’idea di avere il coronavirus o di poterlo contrarre, una donna di 45 anni si è lanciata dal quinto piano del suo appartamento, in via dei Colli Portuensi 418, a Roma. Il cadavere è stato rinvenuto da un passante, ieri 9 settembre intorno alle 7 del mattino. L’uomo ha allertato i soccorsi.

Sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato e i sanitari del 118, ma la donna era già morta. Si trattava di una maestra che, agitata dall’idea del contagio, aveva persino contattato il suo medico di famiglia, il quale l’aveva rassicurata sul suo stato di salute. Tuttavia, l’idea di tornare a lavorare fra i banchi di scuola l’aveva portata ad uno stato di paura tale da compiere il terribile gesto con cui ha posto fine alla sua vita.

Madre di un bambino piccolo,  ha lasciato delle lettere dove chiede scusa ai familiari per il suo gesto. Il marito, in stato di shock, non si era accorto di nulla. Il pubblico ministero ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio, ma si tratta principalmente di un atto dovuto.

Lilia Ricca

Leggi anche: Marina Berlusconi positiva al Covid-19, sta bene e lavora

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close