M5S in subbuglio, Di Maio pronto a un passo indietro?

di VoceControCorrente

Nelle ultime ore si stanno intensificando le voci di un passo indietro di Luigi Di Maio, capo politico del MoVimento 5 Stelle, anche se non si ha una data certa.

Intanto, il ministro degli Esteri domani, mercoledì 22 gennaio, sarà impegnato a Roma per presentare i nuovi facilitatori del M5S e, stando ad alcune ricostruzioni raccolte dalle agenzie di stampa, potrebbe essere arrivato il momento per un chiarimento sul futuro pentastellato.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza, Berlusconi: “Paghetta offensiva”.

Luigi Di Maio

Circola, ad esempio, le ipotesi che Di Maio possa decidere se arrivare agli Stati Generali del M5S di marzo come ‘dimissionario’, mantenendo il suo ruolo di reggente fino all’assise. Da rimarcare, comunque, che queste ipotesi non hanno avuto conferme dallo staff. Ciò che si sa, al momento, è che domani mattina Di Maio ha un incontro con i ministri del M5S, previsto per le 10.

A proposito di queste voci, Gianluigi Paragone, il senatore espulso dal M5S su Facebook, ha affermato: «… Si dimette prima delle regionali. Dicono».

LEGGI ANCHE: Caso Gregoretti, la Lega lancia il digiuno per Salvini.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati