CronacaLombardia

Lutto nel calcio, morto a 19 anni Andrea Rinaldi

Il giovane è morto dopo un'aneurisma cerebrale.

È morto, all’età di 19 anni, Andrea Rinaldi, centrocampista del Legnano, squadra che milita nel campionato si serie D. Ricoverato da venerdì in ospedale a Varese a causa di un’aneurisma cerebrale mentre si stava allenando individualmente, si è spento stamattina.

Il Legnano, sul proprio sito, ha scritto: «Una tragedia improvvisa e sconvolgente, impossibile anche solo da immaginare. Andrea ha lottato per tre giorni dopo il malore che lo ha colpito. Purtroppo non c’è stato nulla da fare».

Marco Montesarchio, procuratore del giocatore, ha affermato: «È una notizia che non vorresti mai dover dare o ricevere anche per chi, come me, ti conosceva solo da un anno. Fu tuo padre ad organizzare l’incontro, ma bastò poco ad entrambi per capire subito che condividavamo gli stessi principi per poter iniziare a lavorare insieme. Sono stato davvero fortunato ad averti conosciuto e sono contento che le nostre strade si siano incrociate anche se per così poco tempo… La tua vita è stata breve ma vissuta intensamente. È stato un onore averti avuto tra i miei assistiti e mi piacerà ricordarti, così, con quel motto che ti rappresentava tanto e che avevi scritto anche sulla tua pagina facebook: ‘Se non lotti per ciò che desideri, non piangere per ciò che perdi’».

Infine, «il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta, profondamente colpiti, partecipano commossi al dolore dei familiari e dell’A.C. Legnano per la scomparsa di Andrea Rinaldi». «Quel tuo sorriso gentile resterà sempre vivo nel cuore di chi ha avuto la fortuna di conoscerti».

LEGGI ANCHE: Silvia Romano, Meloni: “Conversione è modus operandi del terrorismo islamico”.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close