EsteriGenderIn evidenza

L’Ungheria vieta l’adozione di figli alle coppie omosessuali

La legge è stata approvata dai parlamentari ungheresi poche ore fa e rappresenta una svolta per tutto il Paese

L’Ungheria vieta l’adozione di figli alle coppie omosessuali. La legge è stata approvata dai parlamentari ungheresi poche ore fa e rappresenta una svolta per tutto il Paese. Obiettivo primario della decisione è la difesa del governo dei valori tradizionali, come la famiglia nel vero senso del termine. Saranno soltanto le coppie tradizionali, composte da uomo e donna, a poter adottare figli. Una decisione per tanti dura e incomprensibile ma che “protegge i bambini da possibili interferenze ideologiche o biologiche”, ha chiarito il Governo.

L’Ungheria vieta l’adozione di figli alle coppie omosessuali

Una legge approvata in modo schiacciante dai parlamentari fedeli al governo nazionalista e culturalmente conservatore del primo ministro Viktor Orban vieta alle coppie dello stesso sesso di adottare bambini limitando l’adozione alle coppie sposate.

“La madre è una donna e il padre è un uomo”

I parlamentari hanno anche approvato una modifica alla costituzione riferita alla famiglia in cui si esplicita: “La madre è una donna, il padre è un uomo”. Il governo ha spiegato il cambiamento dicendo che “i nuovi processi ideologici in Occidente” hanno reso necessario “proteggere i bambini da possibili interferenze ideologiche o biologiche”. Un’altra modifica alla costituzione “garantisce l’educazione dei bambini secondo la cultura cristiana (ungherese)”. 

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close