Politica

L’annuncio di Conte: “Possibile proroga dello Stato di Emergenza”

Il premier è intervenuto durante il test di sollevamento delle paratoie del Mose a Venezia.

«È una decisione collegiale che prenderemo durante il Consiglio dei Ministri e non voglio anticipare una valutazione, ma faccio una riflessione anticipatoria. Lo stato di emergenza non significa che non teniamo sotto controllo il virus, quindi una eventuale proroga significa che siamo nelle condizioni di continuare ad adottare misure necessarie, anche minimali. Quindi non vi dovrete sorprendere se decisione sarà di prorogare lo stato di emergenza anche dopo il 31 luglio».

Lo ha detto il presidente Giuseppe Conte rispondendo alle domande dei giornalisti, a Venezia, a margine del test di sollevamento delle paratoie del Mose, in merito al rinnovo dello stato di emergenza Covid-19 in scadenza a fine luglio.

LE REAZIONI DI FORZA ITALIA E LEGA

«Prorogare lo stato d’emergenza – scrive in una nota il senatore della Lega, Giorgio Maria Bergesio – fino a dicembre, come vorrebbe fare Conte, significa continuare a escludere il Parlamento dalle decisioni vitali per il Paese, relegandolo a semplice organo di ratifica. L’idea di una democrazia che riduce il Parlamento a una cornice non solo è pericolosa ma è assolutamente da respingere».

«Conte ritiene ragionevole prorogare lo stato d’emergenza per tutto il 2020 – commenta la presidente dei senatori di Forza Italia, Anna Maria Bernini – in vista di una seconda ondata di Covid, ma sarebbe irragionevole pensare di replicare il modello di governo del Paese a colpi di Dpcm, con la totale esclusione del Parlamento da scelte che attengono alle libertà costituzionali. Invece di pianificare nuovi pieni poteri per sé, il premier si preoccupi di controllare i confini per scongiurare l’arrivo di focolai dall’estero, e di approntare misure in grado di far ripartire l’economia» (GV).

LEGGI ANCHE: Conte: “Consulterò le forze politiche di centrodestra una alla volta”, Meloni : “Non decide lui…”

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close