Lampedusa, si ribalta barchino con 50 migranti: morti e dispersi

di VoceControCorrente

Al largo di Lampedusa un barchino, con a bordo circa 50 migranti, si è ribaltato.

Sono state tratte in salvo 22 persone e recuperati, per il momento, i corpi di tredici donne.

Nella zona del naufragio è in corso un’operazione di soccorso coordinata dalla Capitaneria di Porto di Palermo.

Tra i dispersi, secondo quanto reso noto da alcuni testimoni, ci sarebbero anche otto bambini.

L’allarme è arrivato nella tarda serata di ieri quando la centrale operativa della guardia costiera di Roma ha ricevuto diverse segnalazioni dal Centro unico di risposta di Palermo riguardanti un barchino con circa 50 migranti che hanno riferito di trovarsi nei pressi dell’isola delle Pelagie.

Immediate le attività di ricerca in mare con una motovedetta ‘Classe 300’ della guardia costiera di Lampedusa e un’unità della guardia di finanza che si trovava già in zona per pattugliamento.

Poco dopo la mezzanotte l’avvistamento di un barchino sovraccarico di migranti a sei miglia da Lampedusa.

I soccorritori, a quel punto, hanno avviato le manovre finalizzate al trasbordo ma le condizioni avverse del mare hanno provocato il ribaltamento del barchino.

Sono in corso le ricerche di dispersi con unità aeronavali della guardia Costiera e con una motovedetta della guardia di finanza.

La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta, al momento a carico di ignoti.

Leggi anche: A Lampedusa sbarchi senza fine e Di Maio al Governo: “Non sminuire”.

Foto: archivio

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati