Dalle RegioniSicilia

Lampedusa, nasce un nuovo “bosco”: saranno piantati 6.500 alberi

Un albero per ciascuno degli abitati dell’isola, per creare un nuovo ambiente verde a Lampedusa: sono infatti 6.500 gli alberi di Carrubo, Pino ed Oleandro che saranno piantati nella zona di ‘ponente’, dall’Albero del Sole fino al Muro Vecchio, lungo un percorso di circa un chilometro e mezzo.

«Vogliamo ripristinare la vegetazione che molti anni fa era parte integrante del contesto naturale della nostra isola», dice il sindaco Totò Martello che sottolinea anche il valore simbolico di questa iniziativa.

«I lampedusani e Lampedusa sono un tutt’uno – aggiunge – le nostre radici affondano in quest’isola e dare in ‘adozione’ un albero a ciascun abitante è un modo per rendere ancora più forte questo legame».

LEGGI ANCHE: Agrigento, preside annulla messa di Natale.

I primi 100 sono già stati piantati, nei prossimi giorni il lavoro proseguirà fino alla messa in posa di tutti gli alberi, che sono stati donati dall’Azienda Forestale dell’assessorato regionale all’Agricoltura. «Ringrazio il dirigente generale Mario Candore e l’assessorato all’Agricoltura per l’impegno profuso in questa iniziativa», ha aggiunto Martello.

«Lampedusa è conosciuta in tutto il mondo per le sue spiagge e per il suo mare cristallino ma la nostra isola può offrire molto altro. La nascita di questo ‘bosco’ rientra in un percorso più ampio che l’amministrazione comunale sta portando avanti per valorizzare la zona di ‘ponente’: un progetto che unirà natura e cultura e che rappresenterà un valore aggiunto per la nostra comunità».

LEGGI ANCHE: Quanto costa il cenone di San Silvestro di Bruno Barbieri?

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close