EsteriIn evidenza

La scure del Coronavirus sulla Francia, oltre 41mila casi in un giorno: Parigi estende il coprifuoco

Il tasso di positività ha toccato il record del 14,3 per cento. Le vittime sono 165 da ieri, il totale sale a 34.210

Non si arresta l’avanzata del Coronavirus in Francia dove oggi si è registrato il record assoluto di contagi nell’arco delle 24 ore con ben 41mila casi. Ma a destare preoccupazione non è solo la Francia, anche il resto d’Europa si trova stretto tra l’avanzare della pandemia e le misure anticontagio che rischiano di compromettere seriamente la tenuta dell’economia del continente. Si sono infatti già oltrepassati gli otto milioni di casi e i morti sono 256mila.

Tornando a Parigi, secondo Santé Publique France, il tasso di positività ha toccato il record del 14,3 per cento. Le vittime sono 165 da ieri e il totale dei decessi da inizio pandemia e di 34.210. La Francia ha quindi superato il milione di casi oltrepassando la Spagna e divenendo il quinto Paese al mondo per numero di contagi e il primo in Europa.

Le misure di contenimento

Il governo francese ha deciso per un’ulteriore estensione del coprifuoco dalle 21 alle 6 del mattino ad altri 38 dipartimenti e alla Polinesia che entrerà in vigore – ha annunciato il premier Jean Castex – da venerdì a mezzanotte e durerà sei settimane. Salgono così a 54 i territori coinvolti per un totale di 46 milioni di persone ma, ha precisato Castex, il “dispositivo sarà valutato nuovamente la settimana prossima e potrebbe essere rafforzato”. Un appello è stato lanciato dal ministro per la Transizione digitale Cedric O affinché più gente possibile scarichi la nuova app ‘Tous Anti-Covid’, equivalente francese di “Immuni”. E perfino Strasburgo rinuncia quest’anno al tradizionale mercatino di Natale, uno dei più importanti d’Europa, per l’aggravarsi della situazione sanitaria.

Gli altri paesi 

I dati continuano a peggiorare anche in Spagna, 1.005.295 infezioni secondo la Johns Hopkins University. Di fronte all’aumento dei malati, le autorità hanno imposto d’urgenza nuove restrizioni. Granada è la prima città spagnola dove e’ stato decretato il coprifuoco dalle 23 alle 6. “La situazione è molto seria” in Germania ha avvertito il presidente del Robert Koch Institute, Lothar Wieler, alla luce degli 11.287 nuovi contagi a livello federale in 24 ore prevedendo “che aumenteranno i casi gravi e il numero delle vittime”.

Berlino intanto ha inserito 11 regioni italiane (tra cui Lombardia, Lazio e Toscana) fra le zone a rischio Covid: chi arriverà in Germania da queste aree dovrà sottoporsi al tampone o fare una quarantena di due settimane. Di fatto fuori controllo il contagio in Belgio, divenuto il secondo Paese al mondo per numero di decessi (10.539 da inizio pandemia) in rapporto alla popolazione. Le nuove infezioni hanno raggiunto la soglia media giornaliera di 9.693 tra il 12 e il 18 ottobre, pari a un aumento del 75 per cento rispetto alla settimana precedente, ha rilevato l’Istituto di sanità pubblica di Sciensano.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close