Bioetica

La morte diventa spettacolo: dottore condannato per l’eutanasia sul palco

Il dottore argentino Marcos Hourmann, medico condannato per  l’eutanasia in Spagna, si fa “giudicare” in Teatro a Madrid.

“Sono il primo medico condannato in Spagna per aver praticato l’eutanasia“, dice Marco Hourmann. E lo dice salendo sul palco del piccolo Teatro del Barrio nel quartiere Lavapies, noto per le sue tendenze di sinistra.

Lo spettacolo che va in scena con questo protagonista si chiama “Celebrare mi muerte” o “I Will Celebrate My Death”, arriva mentre la Spagna si prepara per le elezioni generali il 28 aprile.

Il primo ministro socialista Pedro Sanchez ha promesso di rendere la Spagna il quarto paese in Europa che legalizzerà l’eutanasia dopo Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi, se vince la maggioranza in parlamento. Una mossa che trova l’opposizione del partito conservatore, che lotta per la sacralità della vita.

Lo “spettacolo” del dottore continua con lui che dice “Desidero che stasera tu mi giudichi” e racconta la storia di quando ha ucciso una malata terminale senza permessi né autorizzazioni, in Argentina. Durante i 75 minuti sul palco dice che nel 2005 era medico di turno in un ospedale di Tarragona, nel nord-est della Spagna.

A un certo punto arrivò una donna di 82 anni di nome Carmen che aveva avuto un cancro al colon e molti altri disturbi. Hourmann dice al pubblico che la donna gli ha detto due volte che voleva morire. E dice di aver provato a salvarle la vita. Tuttavia, alla fine ha “ceduto”.

Invece di affrontare una possibile condanna a dieci anni per omicidio, è stato condannato per l’accusa minore di omicidio colposo: non è andato in galera. E adesso sta sul palco di un teatro a raccontare, improbabilmente, le sue ragioni.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close