In evidenzaPolitica

La frase choc di Morra: “Tutti sapevano che Santelli era malata di cancro”

Hanno scatenato un putiferio le parole dell'esponente dei 5 Stelle e presidente della commissione parlamentare Antimafia Nicola Morra

Hanno scatenato un putiferio le parole dell’esponente dei 5 Stelle e presidente della commissione parlamentare Antimafia Nicola Morra. Intervenuto su Radio Capital, ha pronunciato una frase choc riferendosi all’ex presidente della Regione Calabria Jole Santelli. 

Il mio è un rimprovero. Sarò politicamente scorretto, era noto a tutti che la presidente della Calabria Santelli fosse una grave malata oncologica. Umanamente ho sempre rispettato la defunta Jole Santelli, politicamente c’era un abisso. Se però ai calabresi questo è piaciuto, è la democrazia, ognuno dev’essere responsabile delle proprie scelte: hai sbagliato, nessuno ti deve aiutare, perché sei grande e grosso.

Morra aveva iniziato l’intervento parlando di Domenico Tallini, presidente del Consiglio regionale della Calabria arrestato per rapporti con con l’ndrangheta. 

Tallini è stato il più votato nel collegio di Catanzaro, se non il più votato in Calabria. È la dimostrazione che ogni popolo ha la classe politica che si merita. La Calabria è irrecuperabile – ha detto ancora Morra – lo è fin quando lo Stato non affronterà la situazione con piena consapevolezza.

“Morra indegno, non gli resta che dimettersi”

L’uscita di Morra non è piaciuta a molti esponenti del centrodestra che stanno twittando a riguardo: “Le parole del presidente della commissione parlamentare antimafia Nicola Morra su Jole Santelli sono indegne. E rappresentano un’offesa per tutti i malati oncologici. Non gli restano che le dimissioni”, ha scritto su Twitter il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

“Secondo il presidente della Commissione parlamentare antimafia Nicola Morra i calabresi ‘hanno sbagliato’ a votare Jole Santelli perchè ‘era noto a tutti che la presidente della Calabria fosse una grave malata oncologica’. Parole che fanno venire i brividi, affermazioni disgustose e cattive, unite alla diffamazione di un’intera regione. Un insulto intollerabile nei confronti dei calabresi” scrive in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

“Parole vomitevoli. Chiedo le immediate dimissioni di questo deficiente. Sbaglio?”, attacca anche Matteo Salvini. “Un pensiero per la cara Jole Santelli”, viene rivolto, sempre su Facebook, dal leader della Lega.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close