John, Charlotte e le nozze di quercia: sono sposati da 80 anni

di Filippa Tagliarino

La coppia vivente più longeva del mondo condivide il segreto della loro lunga vita: il matrimonio.

John e Charlotte Henderson lo scorso 22 dicembre hanno festeggiato le inarrivabili nozze di quercia e hanno rivelato come arrivare ad un traguardo così straordinario e speciale.

I due secolari coniugi hanno raccontato del loro primo incontro avvenuto nel lontano 1934, al college, dove John Henderson, 21 anni, era un aitante giocatore di football, mentre Charlotte Curtis, appena arrivata dall’Iowa, ne aveva 20.

Durante la lezione di zoologia dell’università del Texas ad Austin, è scoppiato quello che oggi è l’amore più duraturo di sempre, arrivando al matrimonio cinque anni dopo nel dicembre del 1939 di fronte a soli due ospiti, con una luna di miele a San Antonio per 7 dollari a notte. Quest’anno, a 106 e 105 anni, celebrano 80 anni di matrimonio, entrando così nel Guinnes World Records come coppia di sposi viventi più anziana al mondo.

LEGGI ANCHE: Ungheria, più nascite e meno aborti: la ricetta Orban funziona.

John, ex lavoratore petrolifero e Charlotte, ex insegnante di scuola, pensionati dal 1972, da dieci anni vivono in una casa di riposo, dove godono di ottima salute.

Molti si chiedono quale sia il segreto del loro successo, e John e Charlotte hanno le idee ben chiare. Perciò hanno voluto svelare al mondo cosa li ha tenuti uniti in tutti questi anni: «Cercare di rendere il domani migliore dell’oggi, essere grati per ciò che si possiede e sfruttarlo al meglio, vivere con moderazione, non mangiare e bere troppo, e non far nulla che dispiacerà l’altro in seguito».

LEGGI ANCHE: Bevono un liquore al cocco e si sentono male: 11 morti e 300 ricoverati.

Infine, ciò che di più ha contribuito a mantenere ben saldo il matrimonio di questa rara coppia, è stata la certezza di risolvere i disaccordi prima che le loro teste si posassero sui loro cuscini la notte.

Filippa Tagliarino

LEGGI ANCHE: 18enne si sottopone a un intervento di chirurgia estetica e va in coma.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati