Un’italiana di 52 anni è stata uccisa a Capo Verde

di VoceControCorrente

Marilena Corrò, un’italiana di 52 anni, è stata uccisa a Capo Verde.

La donna, originaria di Treviso, è stata trovata morta nella sua casa adibita a Bed & Breakfast, nella città di Sal Rei a Boavista. Ne ha dato notizia Il Gazzettino, citando fonti di stampa del posto.

L’omicidio sarebbe avvenuto marted’ pomeriggio, quando i vicini di casa hanno udito delle urla provenire dal residence dove la donna viveva.

LEGGI ANCHE: Uccisa dall’amante nel Palermitano, le parole del parroco ai funerali.

Marilena Corrò si era trasferita da Treviso a Capo Verde un anno e mezzo fa. Sospettato dell’omicidio sarebbe un italiano, tra i 45 e i 50 anni, che gestiva la struttura ricettiva, e che è stato fermato dalla polizia per essere interrogato.

Il corpo della vittima è stato trovato dagli investigatori all’interno di un serbatoio, usato per la raccolta dell’acqua. Non è ancora stata accertata la causa della morte, anche se ci sono elementi per ritenere che che la donna sia stata picchiata violentemente.

Come riportato su CronacaSocial.com, la donna aveva due figli, Filippo e Margherita, rispettivamente di 20 e 16 anni ed aveva ereditato l’attività da suo padre Luciano che circa 18 anni fa acquistò una vecchia casa colonica, svilluppando un progetto turistico – residenziale.

LEGGI ANCHE: Come aiutare una donna vittima di violenza: i segnali da non trascurare.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati