Cronaca

Indagato il figlio di Beppe Grillo per violenza sessuale di gruppo

Ciro Grillo è indagato con altre tre coetanei per abuso sessuale di gruppo su una modella scandinava nella villa del comico in Sardegna.

(di Nausica Della Valle) Secondo La Stampa, i fatti si sarebbero svolti a Porto Cervo nella villa de fondatore del MoVimento 5 stelle, Beppe Grillo.

Il figlio del comico, Ciro, è indagato insieme a tre suoi coetanei ventenni per ‘violenza sessuale di gruppo’, dopo la denuncia di una modella di 19 anni di origine scandinava.

Secondo il racconto della modella, si sarebbe trattato di uno stupro, dopo forse una serata di eccessi alcolici in una discoteca della Costa Smeralda. E secondo la stessa, il video documenterebbe la violenza. Al contrario, gli avvocati difensori sostengono che il racconto della presunta vittima presenta delle «incongruenze» e sarebbero tre almeno gli elementi di debolezza dell’accusa: innanzitutto, per aver sporto la denuncia in ritardo, per aver raccontato la vicenda solo dieci giorni dopo tornata a Milano e per aver proseguito la vacanza per un’altra settimana pubblicandone foto e video sui social network. Secondo i legali degli studenti quindi, il rapporto è stato consenziente.

Stando al quotidiano torinese, gli inquirenti avrebbero sequestrato i cellulari dei quattro ragazzi e trovato in uno di essi un video registrato della serata, un indizio importante per l’inchiesta.

La Stampa, oltre il nome di Ciro Grillo, riporta anche i nomi degli altri ragazzi indagati: Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria. Nella giornata di ieri il magistrato Laura Bassani, pubblico ministero della Procura di Tempio Pausania e titolare del fascicolo, li ha interrogati per ore. Saranno però le indagini a fare piena luce.

Nausica Della Valle

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close