Esteri

“In Nigeria in corso un genocidio cristiano ad opera dei pastori musulmani”

In Nigeria c’è un genocidio perpetrato dai pastori Fulani ma i media occidentali lo sminuiscono. La denuncia di Jubilee Campaign

Jubilee Campaign (organizzazione no profit che si occupa della tutela dei diritti umani) ha presentato alla Corte penale internazionale le prove che i crimini contro i cristiani in Nigeria costituiscono un genocidio.

Ann Buwalda, direttore esecutivo dell’Ente, nel luglio scorso ha presentato numeri scioccanti, derivanti dai dati diffusi dal World Watch Monitor: più di 4mila cristiani sono stati uccisi e quasi 200mila case cristiane distrutte tra il 2014 e il 2016.

«Ora nel solo 2019, i militanti Fulani (a loro si deve la diffusione della religione islamica in Africa occidentale, n.d.r.) hanno attaccato 20 villaggi. Il loro obiettivo sono i villaggi a maggioranza cristiana dove uccidono civili e bruciano le loro case», ha detto Buwalda a proposito di una forza estremista islamista che ha superato persino Boko Haram nella sua campagna di spargimento di sangue cristiano.

La Jubilee Campaign ha esposto le testimonianze di cristiani nigeriani che hanno raccontato che i pastori prevalentemente musulmani sono spesso armati con fucili d’assalto costosi e sono stati addirittura visti a bordo di elicotteri. Inoltre, questi pastori sono soliti gridare insulti genocidi anticristiani durante le loro incursioni. I media occidentali, però, terrebbero a siminuire questi attacchi, ridimensionati come una mera competizione tra i pastori e gli agricoltori per accaparrarsi le risorse dei territori.

L’ente – che si occupa di promuovere le libertà religiose delle minoranze etniche in Paesi come Pakistan, Iraq, Iran, Siria, Egitto e Cina –  ha dichiarato che i Fulani hanno compiuto 52 attacchi letali contro le comunità cristiane nel 2019: in uno sono stati uccisi oltre 300 cristiani che risiedevano nello stesso villaggio e in un altro sono stati sepolti 174 donne e bambini in una fossa comune.

Walter Giannò

Leggi anche: Orrore in Africa: indossano il crocifisso e vengono uccisi dagli islamisti.

Tag

Walter Giannò

Direttore responsabile di VoceControcorrente.it.

Articoli correlati

Back to top button
Close