Esteri

In Germania è aumentato il fattore di riproduzione del coronavirus

I dati sono stati diffusi dall'Istituto per le malattie infettive, Robert Koch, di Berlino

Sono 537 i nuovi casi di coronavirus registrati in Germania nelle ultime 24 ore, per un bilancio complessivo di 190.359 infezioni. Lo ha reso noto l’Istituto per le malattie infettive, Robert Koch di Berlino (RKI), ente responsabile per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive in Germania. Solo 3 le vittime per il Covid-19 da ieri: il totale dei decessi è così salito a 8.885.

Il fattore di riproduzione del coronavirus, noto come R, ha superato quota 2 nel corso del fine settimana. In particolare, il fattore R a quattro giorni, che risponde maggiormente ai cambiamenti di breve periodo, è salito a 2,88. Al tempo stesso, il fattore R a sette giorni, che fornisce risultati più equilibrati, è a 2,03. Il 17 giugno scorso, il valore era 0,89. Secondo l’Rki, l’incremento è dovuto ai diversi focolai di Covid-19 individuati negli ultimi giorni in Germania.

Come riferisce il quotidiano “Handelsblatt“, il totale di contagiati da Sars-Cov2 rimane relativamente basso. Nella giornata di oggi, in base ai dati dell’Rki, si contano 190.539 infetti, in aumento di 537 casi in 24 ore. I decessi causati dal coronavirus, nello stesso arco di tempo, sono invece 3 e portano il totale 8.885. Le guarigioni sono 175.300, in crescita di circa 400 casi tra ieri e oggi. La regione più gravemente colpita dalla pandemia di coronavirus è la Baviera, con 2.567 vittime e 47.867 contagiati (LR)

Leggi anche: Germania, 657 dipendenti di un mattatoio positivi al Covid-19

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close