Gender

Il pride invade Roma: bacio provocatorio tra Luxuria e Asia Argento

Sul carro le due icone gay.

Un weekend arcobaleno a Roma, invasa in questi giorni dalla carovana del gay pride. La parata, nata per rivendicare i diritti di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali si è trasformata anche quest’anno in un pittoresco spettacolo politico, dal sapore circense.

Così, fra gente che sfilava in intimo e chi ha preferito appariscenti lustrini, non sono mancati gli attacchi al vice premier Matteo Salvini e alla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Bersaglio della comunità lgbt italiana anche tutti gli altri promotori e relatori del Congresso mondiale delle famiglie, tenutosi alla fine dello scorso marzo a Verona.

Ma a destare ancor più scalpore è stato il siparietto messo in scena dalle due “madrine” della manifestazione romana: Vladimir Luxuria e Asia Argento. Le due icone della trasgressione hanno ben pensato di baciarsi appassionatamente proprio su uno dei carri del pride, e – ovviamente – a favor di telecamere (forse l’unico intento era questo).

“E con questo bacio alla francese posso dire finalmente: l’unione ci fa forti e belle” ha affermato Luxuria, per poi proseguire non lesinando critiche al governo: “Posso dire che, prima ancora di dichiararci orgogliosi di essere gay lesbiche e trans, bisessuali, intersex, siamo orgogliosi di essere umani. Significa non respingere nessuno. Ma vuol dire anche salvare vite umane. Salvini lasci le divise ai Village People”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close