Esteri

“Il Covid-19? Una montatura”, organizza una festa: tutti si ammalano e una donna muore

A raccontare la vicenda al 'Dallas Voce' è stato proprio il protagonista, Tony, 43enne di Dallas

Durante il lockdown viola tutte le regole, anzi, addirittura organizza una festa con amici e parenti.

Distanziamento sociale? Macchè. Per Tony, 43enne di Dallas (città del Texas, negli Stati Uniti) il Covid-19 era tutta una «montatura», almeno fino a quando non è stato costretto a ricredersi. Dopo pochi giorni, infatti, tutti i partecipanti al party, compreso lui, si sono ammalati di Coronavirus. La suocera, addirittura, ha perso la vita dopo il ricovero in ospedale. La festa fatale si è tenuta lo scorso 13 giugno.

IL RACCONTO DI TONY

«Ero convinto – ha raccontato proprio Tony (grande supporter di Donald Trump, ndr) al ‘Dallas Voice’ – che la questione Covid fosse una bufala messa in giro da Democratici per screditare Trump e impedire la sua rielezione a presidente degli Stati Uniti».

LEGGI ANCHE: Negli USA ora anche i Covid-Party, “Non scherzate con la vostra vita”

Gabriele Giovanni Vernengo

Tag

Gabriele Giovanni Vernengo

Classe 94', amante della cultura e dell'arte. Fermo nei propri valori e nella sua fede cristiana, porta avanti il proprio talento tramite la poesia e il giornalismo, definite da lui stesso come «missioni» e/o « vocazioni».

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close