Cultura & Scienze

‘Ho trovato Gesù, il riferimento paterno che mi mancava’

Per il celebre attore Ricky Memphis ‘senza la grazia di Dio non c’è nulla’.

Ricky Memphis torna a parlare del suo rapporto con Dio. Il celebre attore, noto per aver recitato nella fiction “Distretto di Polizia”, ma anche per varie altre pellicole cinematografiche come “Immaturi”, da tempo si è aperto al mondo nel raccontare il suo personale modo di interpretare la spiritualità. Une “fede” – come riferisce lo stesso al settimanale “Credere” – senza la quale è convinto che “non si possa tenere la barra dritta”: ” Se si ha la consapevolezza che c’è una vita eterna, allora si segue una certa direzione e non è nemmeno così difficile farlo”.

Ma quella di Memphis è stata una vera e propria svolta esistenziale :”Da giovane però mi sono scagliato contro la Chiesa perché vivevo in un ambiente anticlericale. A dire il vero, però, nemmeno io ero convinto di quello che dicevo! Quando ho iniziato a ragionare con il mio cervello, sono uscito dal gruppo e ho capito che non c’è cristianesimo senza Chiesa”.

L’attore individua il mutamento nei rapporti con Gesù, nel momento in cui in Cristo ha cominciato a individuare la figura del padre scomparso :”Ho trovato in Gesù il riferimento maschile e paterno che mi mancava: mio padre è morto quando avevo quattro anni. Crescendo ho poi approfondito la materia, cogliendo le varie sfumature”. Quindi la chiosa: “Senza la grazia di Dio non c’è nulla, nemmeno la fede”.

Insomma, al netto di un pensiero unico dominante mosso sempre più verso la smaterializzazione dei valori, nel mondo dello spettacolo prende campo una nuova posizione contro corrente, di chi ha scelto la via della Cristianità per la propria vita.

 

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close