Storie

“Ho provato a uccidermi ma Dio non me lo ha permesso”, il racconto di una cantante americana

La cantante statunitense Kim Walker-Smith in un video condiviso su YouTube ha raccontato di avere tentato di togliersi la vita durante il suo ultimo anno di liceo ma non ci è riuscita e, quando si è risvegliata, ha capito che Dio era reale e l’amava.

«Quando ero al liceo – ha raccontato la donna – stavo attraversando un periodo molto negativo in famiglia e nella mia vita. Mia madre aveva appena sposato il mio terzo patrigno, poco prima di cominciare il liceo ed ero stata vittima di abusi da parte degli altri suoi ex compagni».

Kim ha spiegato di essere stata combattuta tra la parte di lei che voleva abbandonare ogni cosa e un’altra che, invece, era propensa all’amore, all’approvazione e all’accettazione. Tuttavia, nonostante fosse circordata da molti amici a scuola, Kim ha affermato di avere dovuto lottare contro la depressione.

«Ero depressa – ha detto – Stavo cercando di rempire dei vuoti con altre cose. Mia madre e il mio patrigno mi hanno portato in chiesa e ho accettato di andarsi solo per rendere felice la mia famiglia. Per me non era importante. E non lo è stato fino a quando non ho provato a farla finita. Non riuscivo a far fronte alla rabbia e alla depressione e ho deciso di togliermi la vita. Ci ho provato ma non ha funzionato e quando mi sono risvegliata ho pensato: «Dio è reale». E tutto ciò a cui sono riuscita a pensare era che Dio mi ama. Ho avuto paura a dirlo e ad ammetterlo a me stessa ma ‘ho sentito in quel momento vicino a me».

Leggi anche: Pastore ha vissuto 5 mesi in una canoa per diffondere il Vangelo nelle Filippine.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close