Bioetica

Grillo come i radicali: “Serve legge per eutanasia legale”

Il ministro della Salute, esponente del Movimento 5 stelle, spinge per l’approvazione della proposta di legge presentata dall’associazione radicale “Luca Coscioni”.

“La legge sull’eutanasia è assolutamente prioritaria per questo Paese: abbiamo aspettato tanto e ora c’è anche una sollecitazione dalla Corte costituzionale; non so cosa serva ancora per spingere il Parlamento a legiferare“. Adirlo non è Emma Bonino, né un altro esponente della sinistra. Sono frasi di Giulia Grillo, deputata del Movimento 5 stelle e attuale ministro della Salute.

Ieri, la Grillo è tornata a insistere sulla necessità normare i trattamenti clinici sulla “bella morte” e assecondare quelle che sono le richieste avanzate dai radicali. Da un mese e mezzo, infatti, è arrivata in parlamento la proposta di legge firmata dall’associazione radicale “Luca Coscioni”. La realtà guidata da Marco Cappatto ha inoltra annunciato delle manifestazioni nazionali in tutta Italia tra il 22 e il 24 marzo, per sollecitare le aule di Camera e Senato a fare presto.

Cappato, infatti, sostiene che sulla questione, a Roma la stiano tirando per le lunghe. “In 42 giorni i parlamentari sono stati impegnati sulla discussione riguardante la legalizzazione dell’eutanasia per un tempo che, sommato, non supera le tre ore – sottolinea Cappato in una nota -. Nonostante il Presidente della Camera Roberto Fico meritoriamente apra costantemente al tema e oggi anche il Ministro Grillo abbia invitato il Parlamento a legiferare, il Parlamento continua a trascurare le proposte di legge di iniziativa popolare come quella per l’Eutanasia Legale”.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close