Cultura & Scienze

Gianni Rodari, a 100 anni dalla nascita Google celebra oggi il Maestro della Fantasia

Eventi ed iniziative per festeggiare il centenario della nascita dello scrittore

Il doodle di Google oggi è dedicato ad un autore che con i suoi scritti ha accompagnato l’infanzia (e non solo) di tutti: Gianni Rodari, nato esattamente cento anni fa, il 23 ottobre 1920.

Il suo volto accanto ad un libro: così viene celebrato il Maestro della Fantasia, nato a Omegna, sul Lago d’Orta, e spentosi il 14 aprile 1980. Vincitore nel 1970 del Premio Hans Christian Andersen, considerato il Nobel della letteratura per ragazzi, Gianni Rodari sarà celebrato anche con un francobollo celebrativo di Poste Italiane nonché con numerosi appuntamenti in tutto il mondo.

Gianni Rodari, il mondo celebra il maestro della Fantasia

Le iniziative celebrative sono veramente tante: dai film omaggio alle maratone di letture, passando per gli speciali tv e online. Il conto alla rovescia è iniziato nel 2019 con l’inaugurazione del sito www.100giannirodari.com da parte delle Edizioni EL, che dal 1991 pubblicano i libri di Rodari.

Per fare solo qualche esempio, torna oggi in versione restaurata nei cinema italiani “La freccia azzura” di Enzo D’Alò, liberamente tratto dall’omonimo racconto di Rodari. A 25 anni dall’uscita in sala, sarà possibile riguardare, sulle note  della colonna sonora di Paolo Conte, le disavventure della Befana (voce di Lella Costa) ingannata dal suo assistente, il dottor Scarafoni (voce di Dario Fo), che la farà ammalare per prendere il suo posto e vendere i giocattoli solo ai bambini ricchi anziché regalarli a tutti. Ma i magici giocattoli non mancheranno di ristabilire l’ordine, ribellandosi e portando nuovamente la  felicità a tutti i bambini, tra cui il piccolo orfano Francesco, che volerà  sulla sua Freccia Azzurra.

In uscita oggi anche “Cipollino nel Paese dei Soviet”, saggio di Anna Roberti, traduttrice e presidente onorario dell’Associazione culturale Russkij Mir, sul grande successo riscosso da Rodari nell’URSS. Il titolo fa riferimento al personaggio di Cipollino, figlio di una poverissima famiglia di cipolle, frutto della penna e della fantasia dello scrittore.

I Meridiani Mondadori si arricchiscono di due volumi: Opere, a cura di Daniela Marcheschi, e Rodari a colori, a cura di Grazia Gotti. Quest’ultimo ripercorre la storia delle edizioni dei testi più celebri dello scrittore, accompagnandoli con le tavole di artisti del calibro di Verdini, Munari, Altan e Mattotti. 

La valorizzazione delle opere di Rodari da parte di Edizioni El/ Einaudi Ragazzi era iniziata con “Cento Gianni Rodari. Cento storie e filastrocche. Cento illustratori”. L’omaggio dei 100 illustratori sarà adesso fruibile anche alla Biblioteca Gianni Rodari di Roma, dove non mancheranno i festeggiamenti con eventi organizzati dalle Biblioteche di Roma, dal Teatro Palladium e dall’Istituto Luce Cinecittà.

Oggi pomeriggio alle 15 sarà trasmessa inoltre in streaming sulla pagina facebook @biblioteche.roma e su Mediateca Roma, la diretta di testimonianze e letture rodariane, a cui parteciperanno il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, il commissario di Biblioteche di Roma, Vittorio Bo, e tra gli altri Stefano Bartezzaghi, Marco Malvaldi, Bernard Friot, Ilaria Capanna, Albertina Bollati, Lorenzo Pavolini, Claudio Bisio, Moni Ovadia e Luciana Littizzetto.

Sky Arte proporrà domani alle ore 21.15 il documentario “C’era due volte Gianni Rodari”, in cui Neri Marcorè leggerà filastrocche, diari, articoli e lettere su una scenografia realizzata interamente in carta.

Su LaF, il 24 ottobre alle 21.10, arriverà invece “Gianni Rodari 2.0 – Spazio alla parola”, film omaggio narrato dal pioniere del rap Frankie hi-nrg. In esclusiva su RaiPlay il videoclip animato inedito della canzone basata su un testo di Rodari , “Il Cielo è di tutti”, cantata da Bungaro e Fiorella Mannoia con musica di Antonio Fresa.

Tre giorni di conferenze, lezioni magistrali, laboratori e spettacoli, dal 23 al 25 ottobre anche a Genova e pomeriggio di festa a Casa del contemporaneo al Teatro Ghirelli di Salerno con ‘Rodari. 100 anni. 1000 storie’.

 

 

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close