Fontana della Lega: “La componente gay è ben rappresentata nel governo Conte”

di VoceControCorrente

Per l’ex ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, la componente omosessuale orientata a sinistra avrebbe spinto per far nascere il governo giallorosso.

(di Redazione) «La componente gay è ben rappresentata in questo governo, adesso non conosco le storie di ognuno ma presumo ce ne siano diversi».

Ne è convinto Lorenzo Fontana, ex ministro leghista della Famiglia, intervistato da Klaus Davi per il suo programma in onda su YouTube KlausCondicio.

Secondo Fontana, pertanto, la componente omosessuale orientata a sinistra avrebbe spinto per far nascere il governo Conte dopo la crisi causata dal leader del suo partito, Matteo Salvini.

Per il deputato 39enne quella componente «mi ha osteggiato ed è sicuramente contenta di essere in un governo come questo che, per le politiche sulla famiglia, adotterà sicuramente dei provvedimenti che io non adotterei, avendo io una visione e opinioni diverse sul tema».

L’ex ministro ha voluto però sottolineare che né lui né Salvini sono omofobi: «Anzi, le racconto una curiosità: ho molti amici fraterni qui a Bruxelles che mi hanno detto che sono anche abbastanza apprezzato dal punto di vista fisico. Chiaramente non è che la cosa mi interessasse».

Redazione

Leggi anche: Zaia shock: “Vi aspetto in strada e pronti per la rivoluzione”.

VIDEO:

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati