Disabile di 21 anni cade per colpa di una buca in strada e muore

di VoceControCorrente

Lunedì scorso (13 gennaio), a Firenze, un ragazzo di 21 anni disabile, Niccolò Bizzarri, appena uscito dall’Università sulla sua sedia a rotelle elettrica, è rimasto bloccato sul pavimento dissetato ed è caduto.

All’inizio, come si apprende dai quotidiani locali, non sembrava nulla di preoccupante ma poi, dopo circa sette ore, è morto.

Al 21enne, trasportato in ospedale, era stato diagnosticato un trauma cranico. Sul posto è intervenuta anche la polizia municipale che si è subito resa conto delle pessime condizioni di quel tratto di strada.

Gli agenti, sempre secondo quanto riferito dai quotidiani, avrebbero anche fotografato la buca chiamando poi l’Avr, la società che deve occuparsi degli interventi di emergenza e che avrebbe rattoppato la buca. La Procura ha disposto il sequestro della salma e ha ordinato che venga effettuata l’autopsia per chiarire le cause della morte.

Sequestrata anche la porzione di selciato in cui il ragazzo era caduto ma la buca era già stata riasfaltata. I magistrati dovranno, infine, chiarire se il 21enne al momento del malore si trovava ancora al pronto soccorso o se era fuori dal reparto con il foglio delle dimissioni. Intanto, ieri, il Rischio clinico dell’Asl si è attivato per approfondire la vicenda.

LEGGI ANCHE: L’inviato di Striscia La Notizia Brumotti aggredito con un coltello.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati