Cronaca

Figlia minorenne di Totti in copertina, Ordine dei Giornalisti segnala il caso

La nota del Presidente dell'Ordine dei Giornalisti Carlo Verna

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, in accordo con il segretario Guido D’Ubaldo, ha deciso di «procedere con la segnalazione al collegio di disciplina territoriale competente della direttrice responsabile di Gente, Monica Mosca, al fine di valutare la sussistenza di eventuali violazioni della Carta di Treviso – inserita nel testo unico della dentologia – per aver pubblicato in copertina del settimanale la foto della figlia minorenne di due personaggi noti del mondo dello sport e dello spettacolo focalizzando l’attenzione sull’aspetto fisico. Anche la Commissione Pari Opportunità del Cnog ha stigmatizzato l’episodio».

È quanto si legge in una nota dell’Ordine dei giornalisti a proposito della pubblicazione sulla copertina di ‘Gente’ del lato b di Chantal, la tredicenne figlia di Francesco Totti e Ilari Blasi, in una foto scattata la giovane era al mare con il padre.

Monica Mosca, la direttrice di Gente, all’Ansa ha affermato: «Sono molto dispiaciuta e amareggiata per le reazioni generate dalla pubblicazione sulla copertina di Gente numero 34 della foto di Francesco Totti e della figlia Chanel, scattate in spiaggia. Come direttore ho sempre inteso valorizzare le donne e più in generale sostenere i valori della famiglia: era l’intento anche di questa pubblicazione, in cui si eèvoluto semplicemente ritrarre la famiglia Totti in un momento di normalità. In alcun modo, ovviamente, abbiamo mai inteso uscire da questo obiettivo».

Duro l’attacco di Licia Ronzulli di Forza Italia, presidente della Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’adolescenza: «Non è la prima volta che per una manciata di copie vendute in più, il corpo di minorenni viene sbattuto in copertina, in barba a ogni basilare principio di etica e buon senso, oltre che in deroga a precisi richiami normativi che impongono al giornalismo di considerare come primario il diritto alla riservatezza dei minori rispetto al diritto di cronaca. La mercificazione del corpo di una tredicenne, come avvenuto nel caso della figlia di Francesco Totti e Ilary Blasi, pubblicato senza alcun pudore in prima pagina da due riviste nazionali, è un episodio riprovevole che va condannato senza mezzi termini, come testimoniano le svariate segnalazioni che ha ricevuto quest’oggi la Commissione Infanzia. Il rispetto dell’immagine e della privacy degli adolescenti è un diritto inderogabile che va pienamente tutelato e imposto agli organi di informazione».

LEGGI ANCHE: Justin Bieber si è battezzato.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close