LombardiaPolitica

Festa del sacrificio dell’Islam, assessore lombardo: “Sgozzati pecore e capretti”

La denuncia di Riccardo De Coreto, assessore alla sicurezza della Regione Lombardia.

«Il 3 febbraio Sala e la sua maggioranza hanno approvato il regolamento per la tutela degli animali, mentre oggi, senza colpo ferire, concedono l’ex Palatrussardi di via Sant’Elia 33 di proprietà comunale, per la festa del sacrificio».

Lo ha affermato l’assessore lombardo alla sicurezza, Riccardo De Corato, in merito alla celebrazione della ricorrenza della ‘Festa del Sacrificio’. «Un’usanza musulmana che prevede lo sgozzamento di un ovino, caprino, bovino o camelide con la recisione della giugulare che permetta al sangue di defluire», ha denunciato De Corato.

«L’assessore comunale con delega alle Politiche per la tutela e difesa degli animali, Roberta Guaineri, all’indomani dell’approvazione del documento aveva commentato: ‘Il nuovo Regolamento vuole avere un ruolo educativo, di formazione di una rinnovata cultura del rispetto degli animali in citta”. Ma oggi, a distanza di 6 mesi, cosa dice?».

LEGGI ANCHE: Musumeci: “Il Governo ci ha ordinato di allestire una tendopoli per i migranti”

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close