Embrione artificiale: il triste esperimento condotto senza ovuli e spermatozoi

di VoceControCorrente

È stato ufficialmente creato un embrione artificiale, creato dalle staminali. È stato impiantato e si è sviluppato per alcune settimane.

Si tratta di un esperimento degli ultimi giorni quello che ha dato vita al primo embrione artificiale creato da sole cellule staminali.

Pubblicata sulla rivista Cell Stem Cell,  la ricerca che ha dato vita a questo esperimento si aggiunge all’elenco di studi che stanno spingendo la comunità scientifica verso una deriva inquietante, come dichiarato da diversi scienziati.

Come nel caso dei cervelli riattivati dopo la morte, la creazione di un embrione senza ovulo e spermatozoo sembra un modo di giocare con la vita.

Come riportato dall’Ansa, lo studio è stato volutamente organizzato per “produrre” una vita senza  usare ovuli e spermatozoi. L’esperimento non è stato condotto su essere umani ma su topi. L’embrione è stato impiantato nell’utero e si è sviluppato fino alla fase iniziale.

In sostanza delle cellule di pelle di topo sono state trasformate direttamente nelle staminali embrionali, quella della placenta e del cordone ombelicale, ovvero i tre principali tipi di cellule che si formano all’inizio dello sviluppo embrionale.

L’embrione artificiale si è sviluppato fino a raggiungere una struttura analoga al blastoide, una sfera a strati sottili. L’embrione si è sviluppato nell’utero ma si è fermato a questa fase. Va da sé che le implicazioni di questa scoperta sono molto più ampie e complesse di quanto si immagini.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati