Economia

Economia, tasse sulla casa sempre più gravose: un peso da 40 miliardi

La pressione fiscale sulla casa è pari a 40 miliardi. Le imposte di natura reddituale pesano per il 21%, quelle di natura patrimoniale per il 49% .

Con il rapporto “Fisco e Casa” l’agenzia delle Entrate ha deciso di analizzare la situazione complessiva in Italia. Ciò che ne è derivato è che sulla casa, la pressione fiscale è di 40 miliardi di euro.

L’analisi si è svolta con il direttore dell’Agenzia delle Entrate Antonino Maggiore, in audizione in commissione parlamentare di vigilanza sull’anagrafe tributaria, che ha dichiarato che  «le imposte di natura reddituale pesano per il 21%, quelle di natura patrimoniale per il 49% e quelle sui trasferimenti e sulle locazioni (Registro) per il restante 30%».

Dalla crisi del mattone in avanti, il mercato non si è del tutto ripreso: tra i dati portati in Parlamento sono stati presentati anche quelli sul rapporto medio nazionale tra il valore di mercato delle abitazioni e quello catastale, ai fini Ici e Imu.

Questo rapporto ha registrato diverse variazioni nel tempo: nel 2017 è stato pari all’1,92, mentre tra il 2000 e il 2005 il rapporto infatti passò dal 2,35 a 3,39, quindi il valore di mercato superò più di tre volte quello catastale.

Frattanto, il direttore ha dichiarato che ultimi due anni le Entrate hanno svolto una campagna di accertamento massivo dei fabbricati rurali iscritti senza rendita solo al Catasto dei terreni e non dichiarati al Catasto edilizio urbano.

Questa azione è finalizzata all’emersione dell’evasione fiscale immobiliare. Risultano 318mila fabbricati sotto la lente del Fisco per accertamenti, su circa 850mila unità ancora presenti alla fine del 2018 (erano oltre 3,2 milioni nel 2011).

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close