Cronaca

È morto Ezio Bosso, il compositore aveva 48 anni

Aveva detto: "La prima cosa che farò è mettermi al sole. La seconda sarà abbracciare un albero"

È morto a Bologna, all’età di 48 anni, il pianista e direttore d’orchestra Ezio Bosso.

Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971 e si era avvicinato alla musica all’età di 4 anni. Nel 2011 era stato operato al cervello per l’asportazione di un tumore ed è stato anche colpito da una sindrome autoimmune.

Nonostante ciò, l’artista ha continuato a suonare, comporre e dirigere. Successivamente, nel settembre 2019 il peggioramento di una malattia neurodegenerativa ha costretto Bosso ad interrompere l’attività di pianista, avendo compromesso l’uso delle mani.

La sua musica è stata commissionata e utilizzata da importanti istituzioni operistiche, come la Wiener Staatsoper, la Royal Opera House, il New York City Ballet, il Teatro Bolshoij di Mosca.

Aveva detto da casa sua: «La prima cosa che farò è mettermi al sole. La seconda sarà abbracciare un albero». Il 20 giugno dello scorso anno era stato nominato cittadino onorario di Roma.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close