Esteri

Due sparatorie di massa in meno di 24 ore: Usa piegati dal dolore

Gli USA sono stati colpiti da due sparatorie di massa avvenute in meno di 24 ore.

Una storia di dolore, che sta piegando in due gli Stati Uniti. L’America è stata da ben due sparatorie di massa avvenute in meno di 24 ore. 

La prima si è svolta sabato mattina alle 10:30 circa, a El Paso, in Texas. 20 persone sono morte e 26 ferite.  Secondo quanto riferito, il ventunenne Patrick Crusius è entrato in un centro commerciale e ha iniziato a sparare ai clienti, molti dei quali erano andati a fare shopping dopo la scuola. 

Secondo NBC News , l’uomo aveva manifestato il suo intento di uccidere già sui social. La CNN riferisce che le autorità stanno trattando la sparatoria di El Paso come un attacco terroristico interno

1.600 miglia di distanza e diverse ore dopo, un’altra sparatoria si è svolta a Dayton, in Ohio. Al di fuori del Ned Peppers Bar di Dayton, il 24enne Connor Betts ha aperto il fuoco usando un fucile calibro 223 uccidendo 9 persone e ferendone 27. 

Tra le vittime c’era anche la sorella del tiratore, la 22enne Megan Betts. Secondo l’Associated Press , la polizia è arrivata sulla scena meno di un minuto dopo lo scoppio dei primi colpi. Alla fine, Betts è stato ucciso.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close