Dopo una lite dà fuoco al marito: lui è morto, lei è in condizioni gravissime

di VoceControCorrente

Un appartamento, al terzo piano di una palazzina del quartiere Campomoro di Rieti, è esploso nella tarda serata di ieri, martedì 26 novembre, causando la morte di un uomo.

Secondo le prime informazioni trapelate da Vigili del fuoco, Polizia, Carabinieri e personale del 118 si riteneva che la violenta esplosione fosse stata causata, poco prima delle 22.30, da una fuga di gas, forse fuoruscita da una bombola da cucina. In casa c’erano anche una donna e due figli che sono rimasti illesi.

Si è, però, appreso dopo che la donna ha cosparso di benzina l’uomo dopo una violenta lite, forse l’ennesima, e lo ha ucciso.

La vittima è un 44enne del luogo, Valerio Amadio. La moglie, Braulina Cozzula, di origine brasiliane, è ricoverata in stato di fermo al Sant’Eugenio di Roma con gravi ustioni su tutto il corpo: le sue condizioni sono serie.

Sarebbero state proprio le urla dell’uomo a richiamare l’attenzione dei vicini, che a loro volta hanno chiamato i soccorsi e le forze dell’ordine.

I vicini hanno raccontato che la famiglia «si era trasferita nel quartiere da poco, non sapevamo chi fossero, li vedevamo di tanto in tanto. Qualche volta i bambini giocavano nel cortile, mentre lei era spesso sul balcone».

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati