Cultura & Scienze

Dopo Al Bano, anche Toto Cutugno diventa una minaccia in Ucraina

Contro il cantante de “L’Italiano” si starebbe valutando un’iniziativa simile a quella già fatta per il collega pugliese. Il motivo? Sarebbe filorusso.

Troppo “filorusso” per entrare nel paese. L’Ucraina tuona ancora contro il Cremlino e si prepara a bandire un altro cantautore italiano. Qualche giorno fa, a finire nella lista dei “personaggi indesiderati” di Kiev era stato il cantautore Al Bano Carrisi. Il pugliese era stato definito dal governo ucraino “un personaggio scomodo perché troppo vicino alla Russia di Putin”. Ora, un nuovo “ostracismo” sembra essere destinato a Toto Cutugno, anche lui grande esponente della musica italiana, che ha avuto la fortuna (o la sfortuna, che dir si voglia) di riscuotere da sempre successo proprio nella stessa Russia, acerrima nemica del governo di Kiev.

Così, alcuni deputati del Parlamento ucraino si sono già messi a lavoro per presentare richiesta formale al capo dei servizi segreti del paese e non permettere più a Toto di entrare in Ucraina.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close