EsteriIn evidenza

Donald Trump: “Libertà di religione è priorità della politica estera”

Un decreto esecutivo che prevede lo stanziamento di 50 milioni di dollari all'anno per promuoverla

Martedì 2 giugno, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump ha firmato un decreto esecutivo che ordina al Dipartimento di Stato americano di fare della libertà religiosa una priorità della politica estera e di stanziare 50 milioni di dollari all’anno per promuoverla.

«La libertà di religione per tutti i paesi del mondo è una priorità della politica estera degli Stati Uniti, e gli Stati Uniti rispetteranno e promuoveranno con forza questa libertà», stabilisce il decreto che lo rende anche un «imperativo morale della sicurezza nazionale».

Secondo The Christian Post, l’ordine concede al Segretario di Stato, Mike Pompeo, 180 giorni di tempo per collaborare con l’agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale, per sviluppare un piano che privilegi la libertà religiosa nell’attuazione della politica e nei programmi di aiuti esteri del Dipartimento di Stato.

Questo decreto segue la dichiarazione di sostegno del presidente americano alla comunità copta perseguitata, durante la Seconda giornata mondiale copta, che si è svolta il giorno prima, lunedì 1 giugno.

«Dobbiamo assicurarci di utilizzare tutti gli strumenti a nostra disposizione in modo che ogni uomo, ogni donna e ogni bambino si sentano sicuri di adorare secondo la loro coscienza e convinzione, indipendentemente da dove vivono», ha dichiarato il presidente americano.

Fonte Evangeliques.info.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close