Politica

Denuncia voti annullati al M5S… ma è una bufala

Gira un video su Facebook, condiviso da migliaia di attivisti, che denuncia presunti brogli elettorali nelle elezioni in Sardegna.

“Fanno altri segni e annullano i voti al Movimento 5 stelle”. E’ questo il messaggio che sta facendo il giro del web, tramite un video montato ad arte. Un filmato di denuncia che punta a raccontare una versione alternativa dello spoglio relativo alle elezioni in Sardegna. Il candidato grillino Francesco Desogus avrebbe perso perché vittima di un complotto. Ad annullare i suoi voti sarebbero stati servili scrutatori, impegnati per diverse ore a invalidare le schede elettorali ponendovi altri segni.

Il video però altri non è che l’ennesima bufala lanciata sui social. Protagonista della vicenda è Gian Marco Saolini, volto noto del web e già autore di altri filmati-denuncia simili, tutti rigorosamente “fake”. Soltanto qualche settimana fa, lo stesso Saolini fece il botto di visualizzazioni, parlando delle irregolarità sul televoto a Sanremo. Insomma, un sistema orchestrato per fare contatti e – di conseguenza – guadagni.

La cosa che però lascia sconcertati è il numero di persone che lo hanno condiviso. Alla bufala sui brogli elettorali in Sardegna hanno creduto quasi 200 mila persone.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close