Cronaca

Decapitato con un’accetta: due colombiani fermati per l’orrendo omicidio

Decapitato e poi dato alle fiamme: gli autori dell’orrendo delitto commesso sabato sera a Milano sarebbero due colombiani.

Non c’è ancora un’identità per la vittima, eppure si conoscono già i due colpevoli: gli autori dell’orrendo omicidio che ha visto decapitare e fare a pezzi un uomo con un accetta e poi darlo alle fiamme sarebbero due colombiani.

I due avrebbero preso la vittima, l’avrebbero prima fatta a pezzi e poi avrebbero tranciato di netto la testa. Infine avrebbero dato i resti alle fiamme e avrebbero chiuso tutto dentro un trolley messo sopra un carrello del supermercato.

Intatto solo il lembo di un pollice, che per il momento non è bastato a riconoscere la vittima: l’impronta digitale pare sconosciuta alle banche dati di polizia italiane, pertanto si sta cercando il confronto con gli archivi spagnoli e colombiani.

I due uomini fermati per il reato sono stati accusati uno di omicidio aggravato da crudeltà, e l’altro di concorso con lui nell’occultamento e vilipendio di cadavere. Il secondo uomo, per altro molto giovane (solo 21 anni) è stato fermato prima che prendesse un volo per Madrid.

Probabilmente stava scappando: quella effettuata dalle forze dell’ordine è stata una vera e propria corsa contro il tempo. Adesso si attendono i risultati delle indagini.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close