Esteri

Cristiani sotto attacco a Cuba: libertà religiosa sempre più a rischio

A Cuba il governo sta cercando di limitare il diritto dei cristiani alla libertà religiosa, intimidendo i responsabili della chiesa.

Il pastore Valiente, leader della chiesa di Santiago de Cuba, ha fatto sapere che settimanalmente viene convocato alla stazione di polizia, soprattutto a ridosso di eventi importanti, come già successo nelle giornate dedicate alla conferenza delle donne l’8 agosto e a quella della gioventù il 22 agosto, ricevendo minacce di arresto.

Nel 2016 la comunità del pastore Valiente subì un grave attacco da parte delle autorità che rasero al suolo la chiesa e ad oggi ne ostacolano la ricostruzione.

«Non vogliono che abbiamo un posto dove riunirci, quindi cercano di ostacolarci». Queste le parole di sconforto del pastore che, a quanto pare, non è il solo a dover sopportare tali angherie, bensì, come ha affermato Ricardo Selon, difensore dei diritti umani, è in atto una tattica delle autorità cubane volta a scoraggiare i funzionari delle chiese cristiane.

LEGGI ANCHE: Kenya, famiglia si converte al Cristianesimo e la loro casa viene distrutta.

«Il governo sta cercando di limitare il diritto dei cristiani alla libertà del proprio credo, attuando delle intimidazioni che, molto spesso, non vengono denunciate per paura di rappresaglie. Di fatto, i funzionari cristiani temono delle ripercussioni sui permessi riguardanti la costruzione delle loro chiese e sugli inviti dei predicatori stranieri».

Ricardo Selon è stato arrestato per una settimana a luglio dalla polizia dopo aver denunciato le carenze del governo in riferimento alla libertà religiosa.

Così, anche Cuba si accosta a quell’oppressione che i cristiani si apprestano a dover subìre nel buon nome della libertà universale, dove i cristiani risultano sempre la peggior provocazione.

Filippa Tagliarino

LEGGI ANCHE: Alessandria, parla il proprietario della cascina esplosa.

Da SaluteLab: Cancro ai testicoli: cos’è, sintomi, cause e trattamento.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close