Politica

Crisi di governo: Salvini pronto a salire al Quirinale ma Di Maio frena

Giornata cruciale per gli equilibri all’interno della maggioranza gialloverde.

Il governo Conte non è mai stato così in bilico. Sono ore frenetiche quelle che stanno interessando la maggioranza gialloverde. Lega e Movimento 5 stelle (con i rispettivi leader) sono ormai ai ferri corti: accuse, attacchi, retroscena e imboscate stanno mettendo a dura prova l’alleanza che nel giugno dell’anno scorso diede vita al cosiddetto “governo del cambiamento”, ma che ora sembra essere al capolinea.

Così, dopo i veleni reciproci di ieri, alcune indiscrezioni giornalistiche parlano di un Matteo Salvini pronto ad andare al Colle da Mattarella. Obiettivo sarebbe quello di chiedere al Presidente della Repubblica di delineare già un ipotetico scenario post crisi. Insomma, il vice premier leghista vorrebbe sapere se – come auspica – la fine del governo Conte coinciderà con lo scioglimento delle Camere e l’annuncio di nuove elezioni. Per il Carroccio, infatti, il rischio che possa nascere un altro esecutivo o un “Conte bis” sostenuto da M5S e Pd c’è e fa paura.

Intanto però, chi stamattina getta acqua sul fuoco e Luigi Di Maio. Il leader pentastellato nega la possibilità che il governo sia a un passo dalla caduta: “Escludo la crisi”. La volontà è quella di incontrare il prima possibile il collega vice premier per fare un ponto della situazione, chiarirsi e provare ad andare avanti.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close