Politica

Crimi (M5S) sulla Sanità: “Deve tornare allo Stato”

Le parole del capo politico del MoVimento 5 Stelle a Repubblica.

Vito Crimi, capo politico del MoVimento 5 Stelle, in un’intervista rilasciata a Repubblica, ha affermato: «È una delle nostre battaglie storiche togliere la tutela della salute dall’art.117 della Costituzione come materia concorrente».

Poi, ha affermato: «Si lavora meglio col Pd perché ci parliamo più spesso, mentre prima si interagiva solo a colpi di dirette Facebook di Salvini. Ogni giorno noi costruivamo qualcosa e il giorno dopo arrivava la demolizione da parte della Lega per alzare la posta. Almeno col Pd non si va allo scontro pubblico».

In merito all’Unione Europea, «io credo ci siano poche alternative all’emissione di un bond comunitario a valle di una massiccia iniezione di liquidità da parte di Bce e Bei, ma è difficile che un’intesa possa già raggiungersi martedì», ha aggiunto Crimi.

«Le iniziative messe in campo dalla Commissione come il Sure per la disoccupazione e le aperture di alcuni politici in Germania e Olanda dimostrano che ci sono margini, ma occorre tempo per far capire a tutti che l’Europa è una comunità di destino».

«L’Italia intende condividere – ha aggiunto – i rischi di questo tsunami con i nostri partner europei, ma se qualcuno decide il contrario, si assumerà l’onere di far affondare l’Europa».

LEGGI ANCHE: Bellanova: “Mandare nei campi chi percepisce il reddito di cittadinanza”.

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close