Esteri

Covid-19, Regno Unito: Boris Johnson annuncia nuove restrizioni

Il premier britannico rassicura: "Non è un ritorno al lockdown".

«Dobbiamo agire ora, altrimenti potrebbero esserci centinaia di decessi ogni giorno».Così, il premier britannico Boris Johnson annuncia alla Camera dei Comuni, le nuove restrizioni che il Governo intende adottare per affrontare la seconda ondata di contagi da Covid-19.

«Non è un ritorno al pieno lockdown», continua Johnson, confermando le anticipazioni e annunciando che scuole e università resteranno aperte e che pub, ristoranti e locali dovranno chiudere alle 22.00 a partire dal prossimo giovedì e effettuare solo servizi ai tavoli. Chi potrà, dovrà avvalersi della possibilità di lavorare da casa.

Rinviato per il momento anche il ritorno del pubblico agli eventi sportivi. Sarà poi esteso l’obbligo dell’uso delle mascherine in molte più zone.

Johnson assicura: «Il Paese è meglio preparato ad una seconda ondata», ma invita a rispettare le restrizioni al fine di proteggere l’economia da misure molto più severe e costose.

Lilia Ricca

LEGGI ANCHE: Baby trans vietati dal governo di Boris Johnson

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close