Esteri

Covid-19, negli USA una chiesa distribuisce più di 2,4 milioni di libbre di cibo a chi soffre la fame

Secondo la Second Harvest Food Bank: "Un bambino su 6 è a rischio fame. Colpiti anche gli anziani a reddito fisso, i disabili e i senzatetto"

Nella Contea di Orange, nel sud della California, dove quasi mezzo milione di persone rischia di soffrire la fame ogni mese, dall’inizio della pandemia da Covid-19, la Saddleback Church del pastore Rick Warren è diventata la più grande risorsa alimentare: la congregazione cerca di seguire l’esempio di Gesù.

Dall’inizio della pandemia, a marzo, i volontari della chiesa hanno distribuito più di 2,4 milioni di libbre di cibo in più di 300 eventi di distribuzione di generi alimentari in tutta la Contea – secondo l’Epoch Times. «Saddleback ha nutrito la nostra comunità per oltre 10 anni – ha detto il ministro delle comunicazioni di Saddleback, Ashley Eure -. Quando il Covid-19 ha colpito, abbiamo aumentato la nostra distribuzione per soddisfare il crescente bisogno. Ogni campus di Saddleback della California meridionale ha contribuito a mettere in atto distribuzioni di cibo e a occuparsi dei bisogni fisici e spirituali delle famiglie».

«Il pastore Rick ha detto che, come cristiani, siamo chiamati ad entrare nei luoghi del dolore. In un tempo in cui il mondo è spaventato e ferito, invece di scappare da questo, corriamo verso il dolore e incontriamo le persone, dove sono».

La Second Harvest Food Bank, partner di Saddleback nella distribuzione, dice che 1 bambino su 6 nella Contea di Orange è a rischio di fame. Tra i soggetti colpiti potrebbero esserci anche gli anziani a reddito fisso, i disabili e i senzatetto, e il numero potrebbe essere superiore a 450.000. La O.C. Food Bank è anche partner della Saddleback Church nell’iniziativa.

Secondo il sito web della chiesa, la distribuzione di cibo continuerà a settembre nelle zone di Anaheim, Corona, Irvine South, Lake Forest, Laguna Woods, Rancho Capistrano e San Clemente. La chiesa invita altri volontari a fornire aiuto alla comunità. Tutti sono i benvenuti, compreso chi ha dagli 8 anni in su (dagli 8 ai 12 anni è necessario essere accompagnati da un genitore). Un’ora di servizio nella distribuzione di generi alimentari dà da mangiare ad una famiglia per una settimana.

«Proprio a luglio, abbiamo ricevuto più di un milione di sterline di donazioni di cibo», ha detto al Times, Adam Ermisch, che guida la Saddleback Church Food Pantry a Lake Forest. «Ci vogliono circa 100 volontari per gestire il ministero sul posto. Abbiamo anche membri del personale della chiesa in licenza che sono qui come volontari. Molti altri volontari che sono stati licenziati o che stanno affrontando sfide da altri luoghi stanno usando il loro tempo per servire anche qui».

In precedenza, Rana Muncy, direttrice della missione di Saddleback per i campus regionali della chiesa, ha detto al Los Angeles Times: «Sono 11 anni che regaliamo cibo ad Orange County e così quando il Covid-19 ha colpito e circa 158 dispense alimentari hanno chiuso quasi immediatamente a Orange County, abbiamo detto: ‘Sai cosa, come chiesa, dobbiamo davvero aumentare di scala’».

La chiesa ha servito anche nelle contee di Los Angeles e San Diego. Muncy ha aggiunto: «Stiamo facendo circa sette volte la quantità di volume che faremmo normalmente, così siamo passati dal servire 2.500 famiglie al mese, a servire circa 5.000 famiglie alla settimana. Proprio dal 9 marzo, abbiamo dato via 3 milioni di sterline di generi alimentari alle persone bisognose e aiutiamo chiunque dica di averne bisogno».

Le chiese di tutto il Paese hanno intensificato i loro sforzi di carità. In Texas, la chiesa di Lakewood, guidata dal pastore Joel Osteen, ha collaborato con World Vision, le chiese della zona di Houston e le organizzazioni no profit locali, per distribuire oltre 12.000 scatole di cibo fresco, fornito dai contadini in difficoltà finanziarie durante la pandemia, agli affamati.

La partnership, che fa parte del Fresh Food Box Program, è iniziata subito dopo l’inizio della chiusura del Covid-19. Il programma aveva nutrito oltre 860.000 americani attraverso 70 centri di raccolta, a fine luglio. Fresh Food Box fornisce ai destinatari frutta fresca, verdura, carne e latticini forniti da agricoltori, che altrimenti non potrebbero vendere le loro merci a causa dell’impatto economico di Covid-19.

Fonte: The Christian Post

Lilia Ricca

Leggi anche: Camerun, ucciso un pastore nel suo villaggio: stava traducendo la Bibbia

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close